PARTNERSHIP

Fedrigoni

Fedrigoni

Fedrigoni è specializzata fin dalle origini nella produzione di carte fini per stampa, editoria, etichette, legatoria, packaging e cartotecnica, che continuano ad essere il cuore dell’impresa. L’azienda investe continuamente in innovazione di processo e tecnologie per rispondere agli elevati requisiti estetici e tecnologici richiesti dal mercato. La collaborazione con il cliente è posta al centro dell’impegno quotidiano per realizzare, accanto ai 2500 articoli presenti a listino, prodotti su misura. In questo modo si sviluppano progetti che arricchiscono il know-how dell’azienda e consentono di offrire al cliente soluzioni personalizzate in tempi sempre più brevi.
CTS

CTS

Apprezzata da tutto il mercato internazionale, CTS si è fatta conoscere per la qualità dei suoi prodotti, per la sua creatività e per il suo amore per i clienti: non ci sono numeri, ma persone da soddisfare, a cui regalare un risultato ancora migliore delle loro aspettative. Per questo CTS vanta un margine bassissimo di errore, mettendo tutto il suo know-how in ogni prodotto e instaurando con i clienti un rapporto umano, basato sulla fiducia reciproca. L’azienda è cresciuta sia all’esterno che all’interno: la struttura si è ampliata, i collaboratori aumentati esponenzialmente come i clienti.
Poggi

Poggi

Fondata nel 1825 come "ditta delle belle arti", Gaspare Poggi, forse spinto dal fatto che alcuni della sua famiglia dipingevano, avviò la sua bottega a due passi dal Pantheon e dal Collegio Romano e scelse di stare al servizio di piccoli e grandi maestri, affrescatori di chiese, ritrattisti, autori grandi e piccoli dell'antichissimo mestiere di pittore. Nel negozio di via del Gesù sono passati i nomi più celebri della pittura italiana e internazionale da Morandi, De Chirico, Guttuso, Balthus fino a d'Orazio e Schifano e agli artisti della trans-avanguardia: Chia, Clemente, Cucchi e Paladino. Ma la familiarità con artisti famosi non è esibita da Poggi, non ci sono quadri o schizzi d'autore alle pareti, né fotografie con dedica, ci sono i ricordi e con loro i racconti, colorati, ricchi e bizzarri nella loro memoria, come quando per un cliente particolarmente esigente fece venire dall'Africa delle cocciniglie, minuscoli insetti che, triturati, danno la migliore qualità di rosso carminio e di lapislazzuli. E si narra delle mestiche particolari di de Chirico, delle latte di colore di Guttuso, di una rara qualità di essenze di lavanda che la "Ditta G. Poggi" teneva pronta per Dalì e la moglie, usata per diluire il colore.