Francesco Ugolini
Francesco Ugolini è nato a Roma, ma attualmente risiede nella campagna sperduta nella provincia di Viterbo per una profonda inconciliabilità con l' ambiente urbano. Qui, con la sola compagnia di piante e animali, conduce lavori sulla grafica 3D e progetti multimediali.
Avendo provveduto nel tempo a disgregare qualsiasi forma di vita sociale, una linea internet rappresenta il mezzo di comunicazione principale per restare in contatto con altri esseri umani.
Iscritto alla facoltà di Ingegneria elettronica di Roma Tre, decide nel 2000 di abbandonare gli studi a 6 esami dalla tesi per dedicarsi completamente alla grafica 3D come autodidatta. Venendo additato da quel momento in poi come "il matto" da parenti e amici.
Nel 2011 diventa ACI (Autodesk Certified Instructor) e presidente dell' AAUGA Roma (Autodesk Animation User Group) Vista fin da subito la precarietà del lavoro freelance, l' inaffidabilità dei clienti e la folle velocità con cui le richieste del mercato cambiano, gli ambiti di applicazione nel corso degli anni sono stati i più svariati: 3D architettonico, Design Visualization, Character Animation, Vfx, Game Design.
E così anche i contesti i più diversi: progetti architettonici, documentari, spot pubblicitari, cortometraggi animati, videogames, produzioni per trasmissioni televisive (Voyager) e per l' advertising (Cartoons On The Bay per la RAI).
E chiaramente anche i softwares utilizzati nel campo del 3D: 3DStudio Max, Maya, Cinema4D, Unity.
Non ha ancora provveduto ad attivare alcuna assicurazione sulla salute per quando arriverà l' esaurimento nervoso.
Grazie all' esperienza acquisita (che comunque quella resta anche quando non pagano i lavori) negli anni si è dedicato a progetti didattici sulla grafica 3D presso diversi Istituti e accademie di design (CEFI, Quasar, IED, Rufa, ITS Rossellini).
Considerato che il settore dell' entertainment è notoriamente destinato più a distrarre che a fare riflettere nonostante l' era apocalittica in cui viviamo, nel 2012 fonda l' Ecosystem3D, una associazione culturale che ha come obiettivo la produzione di progetti multimediali con contenuto etico, nel tentativo di dare un senso ai rendering.
Da qui è nato il progetto didattico della Digital Leaf Academy.